Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

Philosophy of Language

Oggetto:

Philosophy of Language

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice attività didattica
FIL0351
Docente
Matteo Plebani (Titolare del corso)
Corso di studio
laurea magistrale in Filosofia
Philosophy International Curriculum M.A.
Anno
1° anno, 2° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
M-FIL/05 - filosofia e teoria dei linguaggi
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Inglese
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto ed orale
Tipologia unità didattica
corso
Prerequisiti

Può essere utile aver frequentato un corso introduttivo di logica e/o filosofia del linguaggio. In ogni caso, tutte le nozioni e i metodi formali di cui si farà uso verranno introdotte senza presupporre nessuna conoscenza pregressa. Chi non avesse frequentato alcun corso di logica o filosofia del linguaggio può contattare il docente, se lo desidera.

Some familiarity with elementary set theory might be helpful (an introductory course in logic or philosophy of language should suffice), but the only real prerequisite for this course is the willingness to work hard during the course and acquire familiarity with some mathematical methods (which will be presented from scratch). In any case, students who did not attend any logic or philosophy of language course may contact the lecturer before the beginning of the course to check whether the course is suitable for them.

Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

In linea con gli obiettivid del corso di laurea magistrale in Filosofia di sviluppare le competenze e abilità argomentative e analitiche degli studenti e di fornire loro una preparazione sia storica che teorica nelle principali discipline filosofiche, questo insegnamento introdurrà alcuni temi chiave di filosofia del linguaggio.

This course will introduce students to some key topics in philosophy of language, in line with the overall learning objectives of the MA program in Philosophy and the Philosophy International Curriculum to train the students' argumentative skills and their power of philosophical and logical analysis and to make them acquainted with a variety of philosophical disciplines.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 

 

Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà:

(1) acquisire una conoscenza profonda di alcuni testi chiave di filosofia del linguaggio (conoscenza e capacità di comprensione)

(2) padroneggiare alcuni elementi di semantica formale (conoscenza e capacità di comprensione applicate)

(3) aver potenziato la sua capacità di riconoscere e analizzare le assunzioni filosofiche alla base di un programma di ricerca (conoscenza e capacità di comprensione applicate)

(4) essere capace di interagire con le argomentazioni presentate a lezione (autonomia di giudizio)

(5) essere in grado di esprimere le proprie idee in forma scritta e orale (abilità comunicative)

Students completing this course are expected to:

(1) acquire a deep understanding of some key readings in the philosophy of language (knowledge and understanding)

(2) master elements of mathematical methods used in formal semantics (applying knowledge and understanding)

(3) refine their ability to recognize and analyze the philosophical assumption underlying a theoretical framework (applying knowledge and understanding)

(4) be able to engage with the arguments analyzed in the course (making judgments)

(5) develop their ability to present their ideas in oral and written form (communication skills)

 

Oggetto:

Programma

"Che cos’è il significato?" e "quale regola connette il significato di un'espressione complessa con il significato delle parole che la compongono?" sono due questioni centrali per la filosofia del linguaggio.

Come spiega David Lewis nel saggio "General Semantics", all'interno del quadro teorico chiamato semantica modellistica è possibile dare risposte precise a queste due domande. L'idea di dare risposte precise a domande filosofiche profonde può suonare entusiasmante ("finalmente delle risposte precise!") o scandalosa ("compito della filosofia non è trovare risposte, ma mettere in discussione le risposte comunemente accettate!"). In entrambi i casi, spero che a questo punto siate curiosi di scoprire cos'è la semantica modellistica.

Le prime due settimane saranno dedicate a uno studio approfondito della semantica modellistica. Seguiremo "General Semantics” di Lewis. Nelle settimane successive prenderemo in considerazione due potenziali sfide alla semantica modellistica: l'argomento della manifestazione di Dummett e le considerazioni sul seguire una regola di Wittgenstein.

 

 

 

What sort of thing is the meaning of a linguistic expression?" and "what is the rule that connects the meaning of a complex expression to the meanings of its parts?" are two profound philosophical questions.

As David Lewis explains in his classic paper "General Semantics", if we adopt a certain theoretical framework, the so-called referential framework, we can provide precise answers to those questions. You might find the idea of giving precise answers to philosophical questions either exciting ("precise answers, at last!") or outrageous ("philosophy is not about finding answers, it is about questioning received answers!"). Either way, I hope that at this point you want to know more about the referential framework – if only to prove it mistaken.

In the first two weeks of the course, we will study the referential framework in depth, following Lewis' exposition in "General Semantics". In the following weeks, we will consider three potential challenges to certain philosophical assumptions that seem to be part of the referential framework: Dummett's manifestation challenge and Wittgenstein's rule-following considerations.

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni, discussioni ed esercitazioni per un totale di 36 ore.

 

Lectures, discussions and assignments, 36 hours overall.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame finale consisterà in un esame orale. Verrà testata la capacità dello studente di ricostruire in modo chiaro e preciso le argomentazioni presenti nei testi d'esame (vedi la sezione bibliografia) e la sua capacità di interagire criticamente con tali argomentazioni. Per essere ammesso all'esame orale, lo studente deve completare due esercitazioni scritte e inviarle al docente: (1) un questionario a scelta multipla, (2) un questionario con due domande aperte (massimo 700 parole per risposta). Queste esercitazioni non saranno valutate, ma offrono allo studente un'opportunità di interagire con il docente e mettere alla prova la sua preparazione.

 

The final exam will be an oral interview. Students will be graded based on their ability to clearly and precisely reconstruct the arguments developed in the readings (see the bibliography section) and their capacity to engage with such arguments. To be admitted to the oral exam, students must complete two written assignments and send them to the lecturer: (1) a multiple-choice questionnaire; (2) an assignment with two open questions (700 words per answer). These assignments will not be graded, but they will serve as an opportunity for the students to interact with the lecturer and test their preparation.

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Letture obbligatorie (le prime due sono disponibili gratuitamente tramite il servizio BIBLIOPASS, cliccare qui per maggiori informazioni):

(1) Lewis, D. (1970). General Semantics. Synthese 22, 1-2: 18-67. JSTOR, www.jstor.org/stable/20114749. 


(2) Dummett, M. (1993). What Is a Theory of Meaning? (II), in his The Seas of Language (Oxford: Oxford University Press). DOI:10.1093/0198236212.003.0002


(3) Chapters 2 and 3 from Kripke, S., (1982). Wittgenstein on Rules and Private Language (Cambridge, Mass.: Harvard University Press)

 

Mandatory readings (items 1 and 2 are freely available via BIBILIOPASS, click here to learn how)

(1) Lewis, D. (1970). General Semantics. Synthese 22, 1-2: 18-67. JSTOR, www.jstor.org/stable/20114749. 


(2) Dummett, M. (1993). What Is a Theory of Meaning? (II), in his The Seas of Language (Oxford: Oxford University Press). DOI:10.1093/0198236212.003.0002


(3) Chapters 2 and 3 from Kripke, S., (1982). Wittgenstein on Rules and Private Language (Cambridge, Mass.: Harvard University Press)

 

 

Oggetto:

Note

Studentesse e studenti sono inviati a mettersi in contatto con il docente del corso per eventuali richieste di chiarimenti.

Le modalità di svolgimento dell'attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in corso. In ogni caso è assicurata la modalità a distanza per tutto l'anno accademico.

 

If you have any questions, feel free to contact the lecturer.

The teaching format might be subject to change due to the current health crisis. In any case, the course will be available online throughout the academic year.

 

 

Registrazione
  • Chiusa
    Apertura registrazione
    01/09/2020 alle ore 01:00
    Chiusura registrazione
    30/06/2021 alle ore 01:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 28/06/2020 16:02
    Non cliccare qui!